News!!!

25 aprile 2017

Sabato 29 aprile presso la sede della Scuola Secondaria di 1° grado “Luca Signorelli” dalle 8.30 alle 12.00, rigorosamente ad accesso libero e gratuito, si terrà il "Linux Presentation Day".

"L'obiettivo principale dell'evento - spiegano gli organizzatori - è sensibilizzare le persone alla cultura aperta ed alla condivisione: la cosiddetta libertà digitale."

Per l'occasione, i membri dello staff di Orvieto Linux User Group installeranno Linux nei computer dell'istituto e metteranno a disposizione di coloro che parteciperanno la loro esperienza per aiutare gli interessati ad installare il sistema operativo open source GNU Linux anche sui propri PC.

I partecipanti potranno quindi portare i propri netbook, portatili, PC fissi e tablet e chiedere informazioni o farsi chiarire dubbi sul software libero. Sarà inoltre possibile seguire delle dimostrazioni sull'uso di alcuni programmi "liberi".

Per chi lo volesse, ci sarà anche la possibilità di iscriversi all’associazione o rinnovare la propria tessera per l’anno corrente.

Per ulteriori informazioni: info@orvietolug.it - http://www.orvietolug.it

  (pdf)

 

5 aprile 2017

MEMBRI CONSIGLIO D'ISTITUTO

Qua sotto troverete in formato PDF il decreto con il quale vengono resi noti gli eletti del Consiglio d'Istituto dell'Istituto Comprensivo Orvieto-Baschi.

(pdf)

 

18 gennaio 2017

COMUNICAZIONE URGENTE!

In seguito alle scosse di terremoto di questa mattina, il Comune di Orvieto ha emanato l'ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per mercoledì 18 e giovedì 19 gennaio.

 

http://www.orvieto24.it/2017/01/forte-scossa-di-terremoto-nellaquilano-a-orvieto-chiuse-scuole-oggi-e-domani-aggiornamenti/


2 novembre 2016

COMUNICAZIONE URGENTE!

Su disposizione della Presidente della Regione Umbria, è stata disposta la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado fino a SABATO 5 NOVEMBRE compreso.

http://www.comune.orvieto.tr.it/…/scuole-chiuse-fino-a-saba…

(jpeg)

 

24-29 ottobre 2016

Tutto pronto per la terza edizione di “Libriamoci: giornate di lettura nelle scuole”!

È iniziata la terza edizione di “Libriamoci", il progetto che dal 24 al 29 ottobre 2016 propone attività di lettura negli istituti scolastici di ogni ordine e grado.
La Scuola Primaria"L.Barzini" di Orvieto, e la "Frezzolini" di Sferracavallo aderiscono al Progetto con modalità diverse, come altre scuole o classi dell'Istituto Comprensivo Orvieto Baschi.

 

28 maggio 2016

ASS. MUSICALE "EUROPAINCANTO" 
PROGETTO SCUOLA IN CANTO ( per bando MIUR)
I ragazzi della classe 1 sez.C  della Scuola Media "L.Signorelli" e i ragazzi della 5 sez.B della scuola primaria "L. Barzini"- I.C. Orvieto-Baschi, hanno partecipato e collaborato alla messa in scena, al Teatro Argentina di Roma, dell'opera di G. Rossini, LA CENERENTOLA.
Ascoltare e capire l'opera lirica non è mai stato cosi facile e divertente!
Un ottimo percorso " in continuità" di studio vocale, di organizzazione e di creazione dei costumi fatto con le due classi insieme, immaginando l'opera come una fiaba e assaporando l'emozione del canto e della musica dal vivo.
L'opera ha visto la partecipazione di cantanti professionisti in ruoli comici e coinvolgenti, oltre che quella dei ragazzi stessi diretti dal Maestro dell'orchestra, saliti sul palcoscenico dell'Argentina sottolineando con brani corali (uno dei quali, il primo, "Una volta c'era un re", nella lingua dei segni), l'azione del momento.

 
Importante la collaborazione dei genitori che ha contribuito a tenere alto (se per caso ce ne fosse stato bisogno....) l'entusiasmo dei ragazzi.
Un grazie meraviglioso e bello a tutti ma soprattutto a Sua Altezza la Musica apripista essenziale delle nostre più nascoste emozioni!
Arrivederci al prossimo anno allora, con IL FLAUTO MAGICO di W.A.Mozart

 

23 maggio 2016

UNA GRANDE SODDISFAZIONE: LE CLASSI 5A E 5B DELLA SCUOLA PRIMARIA "L.BARZINI" DI ORVIETO VINCONO IL CONCORSO "UNO SPAZIO O UN MONUMENTO SIGNIFICATIVO DEL NOSTRO TERRITORIO"!!!

Pochi giorni fa avevamo dato notizia della participazione a questo concorso, e postato il video che ne documentava la realizzazione del progetto. Giunge oggi la notizia che il progetto didattico delle due Quinte della "L.Barzini" di Orvieto ha vinto il primo premio di questo Concorso indetto dalla Fondazione Sant’Anna, in collaborazione col Club Unesco di Perugia-Gubbio e in condivisione con l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria.

Complimenti di cuore ai nostri alunni ed alunne e, ovviamente, alle loro bravissime maestre!!

Con l'occasione, ripostiamo volentieri il video che testimonia le attività svolte nelle varie fasi di realizzazione del progetto: 

 https://youtu.be/aeYpAFQxaZs 

 


20 maggio 2016

Dopo il successo dell'iniziativa "Libro sospeso", vede finalmente luce la Nuova Biblioteca Scolastica della Scuola Primaria di Sferracavallo "Erminia Frezzolini". La biblioteca è stata intitolata a Sheradzade, bambina curdo-israeliana bloccata nel campo profughi di Idomena (Grecia), che ha commosso il mondo con i suoi disegni legati alla guerra e alle sofferenze del suo popolo.

In occasione dell'inaugurazione della Biblioteca, martedì 31 maggio, verrà allestita una mostra con i disegni di Sheradzade. Questo video ne è un'anticipazione.

https://www.youtube.com/watch?v=TZ00XBQ1UDI

sabato 7 maggio '16

"UN MONUMENTO O UNO SPAZIO SIGNIFICATIVO DEL NOSTRO TERRITORIO"

Le classi 5A e 5B della Scuola Primaria "Luigi Barzini" di Orvieto, guidate dalle maestre Paola Paradisi, Adriana Carli, Cristiana Ceprini, Margherita Sorrentino e Sara Paragiani, stanno partecipando al concorso "Un monumento o uno spazio significativo del nostro territorio", un percorso didattico pluridisciplinare che coinvolge Italiano, Storia e Arte.

Ecco il video che ne testimonia le attività svolte nelle varie fasi di realizzazione:  https://youtu.be/aeYpAFQxaZs (per vederlo, copiare il link e incollarlo sull'URL, o aprirlo in "nuova finestra")

Qua sotto pubblichiamo anche la presentazione del progetto, in cui sono chiariti obiettivi ed attività effettuate. Buona fortuna ai nostri ragazzi!!

 

PROGETTO “UN MONUMENTO O UNO SPAZIO SIGNIFICATIVO DEL PROPRIO TERRITORIO”

PERCORSO DIDATTICO PLURIDISCIPLINARE 

(SCUOLA PRIMARIA “LUIGI BARZINI”, CLASSI 5°A / 5°B)

DISCIPLINE COINVOLTE: ITALIANO- STORIA- ARTE

OBIETTIVI:

  • Esprimere per iscritto emozioni, stati d’animo sentimenti
  • Produrre testi creativi sulla base di modelli dati (poesie, filastrocche…)
  • Interagire in modo collaborativo in una discussione
  • Comprendere il tema e le informazioni essenziali di un testo espositivo
  • Rappresentare le informazioni che scaturiscono dalle tracce del passato presenti sul territorio vissuto 
  • Riconoscere e apprezzare nel proprio territorio i principali monumenti storico artistici
  • Trasformare immagini e materiali ricercando soluzioni figurative originali

ATTIVITA’:

Conversazioni guidate con domande stimolo e spunti di riflessione per individuare il monumento o lo spazio significativo in cui identificare l’anima della città, il luogo rappresentativo per eccellenza.

Identificazione della Piazza del Duomo come spazio di aggregazione, incontro, vitalità, gioco, incanto, divertimento….

Produzione scritta individuale di riflessioni e considerazioni sugli aspetti emozionali del proprio vissuto, legati alla piazza.

Ricerca e lettura di documenti storici relativi alla costruzione della piazza e alla sua trasformazione nel tempo.

Produzione collettiva di un testo di tipo espositivo contenente le notizie storiche relative alla costruzione dello spazio-piazza

Visione di foto storiche che rappresentano la vita della piazza anche in epoche passate (fine ottocento- inizi del novecento), da cui è emerso che da sempre la piazza del Duomo ha rappresentato uno spazio di vita ed aggregazione

Uscite didattiche in piazza per l’osservazione diretta degli edifici che la contornano, con particolare attenzione al sagrato e alla facciata del Duomo

Disegno dal vero della facciata del Duomo, partendo dalla sagoma dell’edificio e lasciando libertà di interpretazione nel disegno della facciata e del rosone dell’Orcagna.

Realizzazione collettiva a classi aperte di un plastico rappresentante la piazza e le facciate di tutti gli edifici che la delimitano. Particolare attenzione è stata dedicata alla facciata e ai disegni geometrici che caratterizzano le decorazioni della piazza, che sono poi state riprodotte in modo ritmico come cornice intorno al plastico

Lettura in classe di poesie in dialetto orvietano dedicate alla piazza

Brainstorming, riflessioni e strutturazione di un testo poetico collettivo in dialetto orvietano dedicato alla magnificenza della Piazza “Piazza der Domo”

Memorizzazione delle poesie.

IL PERCORSO IN SINTESI

Gli alunni sono stati coinvolti in conversazioni guidate per individuare il luogo che per loro fosse il più significativo della città, secondo il criterio del “genius loci”.

Gli alunni hanno identificato tale luogo in piazza del Duomo e hanno motivato le proprie scelte con riflessioni individuali scritte.

Le insegnanti hanno proposto la lettura di testi espositivi storici, che poi sono stati sintetizzati collettivamente e riassunti in mappe concettuali.

Sono state proposte poesie in dialetto orvietano dedicate alla piazza e gli alunni stessi, collettivamente, ne hanno scritta una, che hanno poi memorizzato e recitato individualmente.

In seguito sono state effettuate varie lezioni all’aperto, in Piazza del Duomo, per l’osservazione dal vero della piazza e degli edifici che la contornano e la impreziosiscono. Particolare attenzione è stata dedicata all’osservazione della facciata del Duomo e alla sua riproduzione iconografica.

A classi aperte gli alunni, a rotazione per piccoli gruppi, hanno colorato la base del plastico e hanno riprodotto su cartoncino, ritagliato e colorato le sagome di tutti gli edifici della piazza. Ultimato il plastico, è stata realizzata una cornice decorativa tutto intorno, utilizzando come elementi iconici le figure geometriche più ricorrenti nella pavimentazione che circonda il sagrato del Duomo.

Il percorso effettuato ha coinvolto emotivamente gli alunni, arricchendoli di conoscenze storico-artistiche e soprattutto ha portato ad una maggiore consapevolezza del patrimonio culturale del luogo in cui vivono.

-----

IL PODCAST PER (RI)ASCOLTARE L'INCONTRO CON IL MAESTRO LORENZONI

Lo scorso mercoledì 13 gennaio il nostro Istituto, in collaboraizone con un gruppo di genitori, nell'ambito delle attività di aggiornamento, ha organizzato un incontro aperto a tutti con il maestro Franco Lorenzoni, noto educatore e pedagogista, nonchè autore del libro "I bambini pensano grande" edito da Sellerio.

(JPG)

L'incontro, stimolante e coinvolgente, ha avuto un enorme riscontro, con più di cento persone che hanno assiepato l'aula della Biblioteca della Scuola Elementare "L.Barzini", tra docenti, genitori, persone interessate.

I molti che, per diversi motivi, non avessero potuto partecipare, possono recuperare la registrazione dell'incontro al link qua sotto, grazie alla trasmissione "Libridine" di Radio Orvieto Web:

libridine-p-2-i-bambini-pensano-grande-incontro-con-franco-lorenzoni-con-podcast

-------

Quando i bambini pensano grande: Incontro con il maestro Franco Lorenzoni

E’ davvero una grande occasione didattica e pedagogica quella organizzata da un gruppo di genitori in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Orvieto-Baschi. Mercoledì 13 gennaio, alle ore 17, presso la Scuola Primaria “L.Barzini” (Orvieto, P.zza Marconi), verrà infatti presentato “I bambini pensano grande”, edito da Sellerio, l’ultimo libro dal maestro  Franco Lorenzoni.

Il libro si configura come una sorta di diario di un anno scolastico (nella fattispecie quello di una classe V della Scuola Primaria di Giove), in cui ciascun allievo è stato protagonista di una ricerca comune, e in cui si mostra quello che per Lorenzoni è il cuore del dialogo didattico: «provare a dare forma al mondo». E’, quella di  Lorenzoni, una proposta pedagogica nuova, evidentemente capace di cercare un senso all’esistere e al far esperienza, ma diventa anche, sulla pagina, un avvincente racconto antropologico.

Così questo libro, che contiene indicazioni concrete per un insegnamento innovativo, non è certo un burocratico manuale di didattica che si aggiunga a una fila  troppo lunga. All’opposto, ogni pagina trabocca di spontanea poesia, pur non indugiando in un’estetica compiaciuta del mondo incantato dell’infanzia.

 “I bambini pensano grande”, lettura consigliatissima a maestri, docenti, ma anche a tutti i genitori, è allo stesso tempo un libro profondo e leggero, come lo sono, spesso, i bambini. 

CHI E’

Franco Lorenzoni è da anni una delle figure più importanti nel campo dell’innovazioìne didattica e pedagogica in Italia: nato a Roma nel 1953, si è formato all’interno del Movimento di Cooperazione Educativa (di cui è oggi uno dei più eminenti esponenti), ha fondato e coordina dal 1980 ad Amelia la Casa-laboratorio di Cenci, un centro di sperimentazione educativa che ricerca intorno a temi ecologici, scientifici, interculturali e di inclusione. Per questa attività ha ricevuto nel 2011, insieme a Roberta Passoni, il Premio “Lo Straniero”.