8 MARZO 2018: PANCHINE PER NON DIMENTICARE

Dimentichiamo troppo in fretta le cose che pensavamo di non poter mai dimenticare.
(Joan Didion)  

 

8 marzo 2018

Il progetto scolastico “Quadri di Orvieto “,al suo secondo anno di vita ,nasce per approfondire insieme ad alunne e alunni la storia cittadina e le tradizioni locali .

Quest’anno in particolare il  Collegio Docenti ha optato per una riflessione sul ruolo della donna ,intrecciando percorsi di vita di illustri figure femminili del novecento evocandole come esempio di autorevolezza .

Anna ,Maria, Elena ,Rosa-Rosina ,figure diverse ,tutte ben presenti nel ricordo della popolazione orvietana ,ci terranno ,da oggi in avanti,

compagnia all’ombra dei tigli maestosi, ricaricandoci di  rigogliosa energia positiva.

Isabel Allende ha scritto che “non esiste separazione definitiva finche’ esiste il ricordo”.

Oggi noi siamo qui per ricordare ….. per fare si che l’impegno , la professione , ….la passione di queste donne non si perdano , ma vivano insieme alle generazioni future.

Mi piace pensare che la “non esistenza “ della separazione definitiva sia riferita in modo particolare alla panchina rossa che deve portare tutti coloro che la vedranno ad una profonda riflessione contro la violenza verso le donne , diventando il “posto occupato “da tutte le vittime del femminicidio.

E soprattutto ritengo che sia importante che studentesse e studenti riflettano sul tema del ricordo e del femminicidio, temi autorevoli e intensi attraverso i quali le nostre allieve e i nostri allievi ,intrecciando passato e presente costruiranno , insieme a noi scuola , il loro futuro di cittadini consapevoli.

Ringrazio i docenti per il lavoro minuzioso e costante che solo le persone appassionate possono svolgere  … bravi !

Tutto il personale ATA che collabora in ogni occasione e per ogni progetto e le famiglie degli alunni per averci affidato i loro figli .

Un ringraziamento particolare :

 a Marco Mandini che ci ha donato la solare mimosa simbolo di questa giornata ;

a Tonino ed Elisa Camilli per le “targhette ricordo” apposte sulle panchine;

a Francesco Paolo Lidonni e Laura Perna per la realizzazione amorevole del libricino su Rosina Montanucci ;

a Fiorangelo Silvestri per la messa a dimora della pianta di mimosa.

Ringrazio tutti coloro che collaborano con la scuola per attività e progetti : Vetrya, Age, Cittaslow, scuola di Musica , UISP, Fidapa , Fondazione Cassa di Risparmio, Orvieto in fiore , Lions Club Orvieto, Rotary Orvieto, AIRC e  la Banda Musicale  Città di Orvieto che allieterà la nostra giornata.

Grazie alle mie colleghe dirigenti scolastiche ,tutte donne, a cui lascio il testimone della panchina rossa per il prossimo anno.

Grazie a tutti i rappresentanti del Comune e delle forze dell’ordine  che sono qui a testimonianza che sul territorio bisogna fare squadra e lavorare sempre per obiettivi comuni .

 

Ringrazio i familiari di Anna, Maria , Elena, Rosa-Rosina per essere qui con noi a condividere reciproche emozioni.

Se mi sono dimenticata di qualcuno chiedo venia , l’eccitazione e la commozione della giornata possono giocare brutti scherzi……

Buon otto marzo a tutti !